LO SCORRERE DEL TEMPO: GUARDARE AL PASSATO PER DARE UN SENSO AL FUTURO

LO SCORRERE DEL TEMPO: GUARDARE AL PASSATO PER DARE UN SENSO AL FUTURO

Nel contesto odierno la continua spinta al progresso impone pressanti ritmi a tutti noi, suggerendo l’importanza di saper pianificare priorità e tabelle di marcia per completare con successo le attività intraprese.

Lo scorrere del tempo - Mayan CalendarNonostante la gestione del tempo sia divenuta una abilità essenziale dell’uomo moderno, fin dall’antichità l’uomo ha manifestato l’esigenza di organizzare il tempo scandendo i cicli di vita del mondo.

In occasione della fine il 21/12/12 del “Long Count”, il famoso Calendario Maya realizzato per tenere traccia dei giorni trascorsi da una mitologica data di inizio, si è molto parlato di “fine del mondo” travisando il concetto di tempo di questo antico popolo dalle grandi conoscenze matematiche e astronomiche.

Tuttavia i Maya realizzarono anche altri calendari dalla durata più breve, tutti collegati dalla nozione di “ciclicità”. La loro conclusione non implica una definitiva “fine”, bensì il termine di un particolare ciclo ordinato all’inizio di uno nuovo, in un’ottica di circolarità e continuo rinnovamento.

Nelle moderne comunità Maya del Guatemala, l’affascinante figura dei “Guardiani del giorno” riprende esplicitamente questa concezione del tempo, divenendo inevitabilmente una filosofia di vita.

Christenson, antropologo alla Birgham Young University, riassume così il loro pensiero: 

“Il mondo muore costantemente ogni volta che il sole cala oltre l’orizzonte, e il ruolo dei Guardiani del giorno è garantire attraverso particolari rituali che le cose vadano avanti.”

Archaeology, p. 25-29, Novembre/Dicembre 2012.

I Vostri Commenti

Inserisci un commento

0
Il vostro commento sarà soggetto a revisione.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato

N.Verde Eulab Consulting

Blog's topics

Keep In Touch