COMUNICARE CON CULTURE DIFFERENTI E PIANIFICARE STRATEGIE INTERCULTURALI

comcultdif

In un contesto in continuo mutamento, in cui si assiste a rapide modifiche di confini che cambiano la fisionomia di territori, società, aziende, professioni, la cultura acquista un’incidenza su ogni attività: sul modo di considerare il tempo, di pensare, di organizzarci, di definire un obiettivo.

La consapevolezza in merito ai propri e agli altrui orientamenti culturali riveste, quindi, un’importanza strategica.

 

Titolo
Comunicare con culture differenti e pianificare strategie interculturali
Durata 2 giorni

Obiettivi

Conoscenze pratiche: Conoscere i fondamenti dell’interculturalità; Conoscere il modello sistemico dell’integrazione; Conoscere la filosofia della Global Scorecard; Conoscere le differenze culturali e il processo di valorizzazione.

Conoscenze teoriche: Saper mettere a frutto le differenze culturali; Saper trarre vantaggio dalla “diversità”; Saper valorizzare il successo professionale prendendosi cura di se stessi, delle proprie relazioni e della società (Global Scorecard); Saper mettere in pratica le leve interculturali per raggiungere i migliori risultati

Destinatari

Manager e figure professionali ai quali è richiesto interfacciarsi e gestire gruppi di persone e situazioni in contesti diversificati. Manager che desiderano confrontarsi con se stessi e con gli altri al fine di migliorare e rendere le diversità culturali una leva per il successo.

Metodologia ed esercitazioni

Modalità didattica di formazione in aula prevalentemente esperienziale.
Sarà utilizzato il Team Coaching come elemento chiave nel conseguimento di obiettivi rendendo ciascuno partecipe del proprio ruolo nelle necessità del gruppo al fine di definire, costruire e potenziare una rete di relazioni per avere successo.

Programma

1° giornata:

  • Cultura e Interculturalità;
  • I 6 passi nella gestione delle differenze culturali;
  • Ignorare le differenze: la negazione;
  • Riconoscere le differenze: la valutazione negativa;
  • Riconoscere la differenze: la banalizzazione;
  • Riconoscere e accettare le differenze: il pensiero, l’istinto, l’emozione.

2° giornata:

  • Adattarsi alle differenze: zona di comfort, empatia, adattamento/assimilazione;
  • Integrare le differenze: i diversi quadri di riferimento, le diverse prospettive culturali, restare ancorati alla realtà;
  • Trarre vantaggio dalle differenze: creare sinergie, agire proattivamente, mirare all’unità attraverso la diversità.

 

REFERENTE
Daniela Troilo Daniela Troilo



Ufficio: +39.06.97842639
Fax: +39.06.97619567
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.



banner foto verticale

 

 

N.Verde Eulab Consulting

Keep In Touch